Manuale di volo per l'uomo

 

scritto da Simone Cristicchi e Gabriele Ortenzi
con la collaborazione di Nicola Brunialti
con Simone Cristicchi
regia Antonio Calenda
scene e costumi Domenico Franchi

 

in una nuova produzione TSA Teatro Stabile d’Abruzzo / CTB Centro Teatrale Bresciano

 

Simone Cristicchi continua a stupire il pubblico teatrale con una nuova invenzione drammaturgica, stavolta ambientata nel mondo attuale. Una favola metropolitana ricca di emozioni, musica e poesia. Nello spettacolo “Manuale di Volo per Uomo”, Cristicchi interpreta un quarantenne rimasto bambino, con un problema preoccupante: qualunque cosa guardino i suoi occhi - dal fiore di tarassaco cresciuto sull’asfalto, ai grandi palazzi di periferia - tutto è stupefacente, affascinante, meraviglioso! Per molti è un “ritardato” da compatire, per alcuni un genio. Sicuramente è un tipo strano, che ama dipingere un mondo tutto suo, contare le lettere che formano le parole delle frasi, camminare lentissimo seguendo una sua indecifrabile traiettoria. In realtà, Raffaello è un “Super-Sensibile”, e in quanto eroe possiede dei poteri speciali: la sua mente fotografica è dotata di una lente di ingrandimento che mette a fuoco i particolari, i dettagli che sfuggono agli altri esseri umani; cose minuscole e apparentemente insignificanti che nascondono però un’infinita bellezza, forse perché “niente è più grande delle piccole cose!”. Nel racconto poetico e surreale del suo microcosmo, Raffaello descrive vicende minime ed universali del suo affollato quartiere, la grande città che fa paura, il paradiso della Ferramenta dove tutto è catalogato alla perfezione; e poi meccanici romantici, emarginati invisibili, terribili guardiani di garage. Forse "volare" significa non sentirsi soli, avere il coraggio di buttarsi nella vita, mantenendo intatto il bambino dentro di noi. E soprattutto non lasciarsi sfuggire la bellezza che ci circonda. “Manuale di volo per uomo”: una mappa geografica dell’anima, che lo aiuterà a trovare il suo posto nel mondo.

Leggi anche:

Spettacoli

Un'idea di futuro

UN’IDEA DI FUTURO     LST Teatro presenta, il 5 settembre alle 21.30 al parco dell’Acquasanta di Chianciano Terme, la prima della sua nuova produzione, dal titolo “UN’IDEA DI FUTURO – Teatro musicale in corso d’opera”, nell’ambito della manifestazione “Chianciano Terme da vivere” organizzata da “Combo Produzioni”, grazie all’importante investimento fatto, per il secondo anno […]

Spettacoli

Il dio del massacro di Yasmina Reza

  Il dio del massacrodi Yasmina Reza con Enrica Zampetti, Alessandro Waldergan,Mihaela Stoica e Gianni Polizianiregia Manfredi Rutelliallestimento scenico Lucia Bariccimusiche e sonorizzazione Paolo Scatenaluci Simone Beco   Nel lindo salotto borghese in cui due coppie di genitori si incontrano per cercare di risolvere, da persone adulte e civili quali essi ritengono di essere, una […]

Progetti

Una Storia

Nuova produzione LST Teatro e TETRAKTIS Percussioni  Prima Assoluta Estate 2020  Una Storia liberamente ispirato all’ Histoire du soldat  di Igor Stravinskij e Charles Ferdinand Ramuz  Musiche eseguite dal vivo da TETRAKTIS Percussioni  direzione musicale Paolo Scatena  adattamento e regia Manfredi Rutelli  con gli attori Alessandro Waldergan e Gianni Poliziani  e la danzatrice Francesca Loddo  […]

RIMANI AGGIORNATO

Tutte le informazioni e news su Spettacoli, Eventi, Festival