GrazZie

da scriversi, possibilmente, con una zeta 

di e con 

Massimo Roscia 

Regia di Manfredi Rutelli 

Musiche eseguite dal vivo da 

Massimiliano Pace

Dopo gli straordinari successi dei suoi ultimi tre libri, “La strage dei congiuntivi”, “Di grammatica non si muore” e “Peste e corna”, Massimo Roscia, scrittore ceduto in prestito (temporaneo) al teatro, porta in scena, sotto l'esperta guida del regista Manfredi Rutelli, uno spettacolo grammaticale fuori dagli schemi, uno spettacolo godibile, divertente e al tempo stesso assai utile, tutto incentrato sulla lingua italiana e sull’uso talvolta bizzarro e poco convenzionale che ne facciamo. Congiuntivi maldestramente invertiti con i condizionali, mutilazioni della lettera H, accenti confusi con apostrofi, inversioni di singolari e plurali e maschili e femminili, reggenze errate, impianti desinenziali fatti a brandelli, pronomi violentati, punteggiatura gettata a casaccio, neologismi e forestierismi al limite della blasfemia, inutili pleonasmi e altri innumerevoli errori, commessi ogni giorno a ogni latitudine, rappresentano il pretesto narrativo autentico di quest’opera, perché sono tutti, ahimè, tragicomicamente reali. E lo fa sorridendo e facendo sorridere, senza mai demonizzare l’errore o ridicolizzare chi l’ha commesso. Nessuna lavagna con i buoni e i cattivi; nessun discorso professorale e didascalico; nessuna regola astratta e incomprensibile da imparare a memoria e da ripetere meccanicamente come una poesia o una tabellina di aritmetica. Ed è così che lo spettatore, dopo aver riso di una battuta o di un errore, se ne torna a casa felice e soddisfatto, con un paio di insegnamenti, qualche spunto di riflessione, lo spirito rallegrato e il crescente desiderio di amare un po’ di più questa magnifica lingua che è l’italiano.

Press Kit:

 

Trailer:

Leggi anche:

Formazione

I poveri disturbano

 ESSERCI COL CORPO, PER FAR VIVERE LO SPIRITO DEL TEATRO   Racconto di una residenza artistica creativa unica, ma ripetibile.Quando mi sono trovato a dover spiegare agli undici allievi iscritti alla quinta edizione di FerMENTInScena – Laboratorio Residenziale Teatrale di Montalcino (organizzato da OCRA, Scuola Permanente dell’Abitare, grazie alla Fondazione Bertarelli e la collaborazione del […]

Formazione

Laboratorio FerMENTInScena

  FerMENTInScena Laboratorio Teatrale Montalcino Un modulo di alta formazione teatrale, della durata di 15 giorni, rivolto a giovani artisti della scena, attori performer e drammaturghi.   ISCRIVITI ENTRO IL 22 AGOSTO 2020   Sono aperte le iscrizioni alla quinta edizione di FeRMENTInScena – Laboratorio teatrale Montalcino.   Ciò che ci attende è un vero e […]

Evidenza

Il dio del massacro di Yasmina Reza

  Il dio del massacrodi Yasmina Reza con Enrica Zampetti, Alessandro Waldergan,Mihaela Stoica e Gianni Polizianiregia Manfredi Rutelliallestimento scenico Lucia Bariccimusiche e sonorizzazione Paolo Scatenaluci Simone Beco   Nel lindo salotto borghese in cui due coppie di genitori si incontrano per cercare di risolvere, da persone adulte e civili quali essi ritengono di essere, una […]

RIMANI AGGIORNATO

Tutte le informazioni e news su Spettacoli, Eventi, Festival